Biscia d’acqua


La biscia d’acqua o biscia dal collare (nome scientifico: Natrix Natrix)

Nell’orto vicino a una vasca d’acqua non ho incontrato la biscia, ma la sua pelle.
Questa pelle si chiama  esuvia (dal De Mauro: esùvia o exuvia, negli Artropodi, negli Anfibi e nei Rettili, strato superficiale del tegumento eliminato con la muta).
Eccola qui:
Natrix Natrix

muta biscia d'acqua

Altre notizie qui:

«I serpenti sono gli unici rettili a compiere una muta completa della pelle. Il perché della muta è da attribuire alla crescita dell’organismo; in termini semplici l’organismo crescendo non può essere protetto e contenuto dalla stessa “pelle” dato che questa è rigida e non cresce, perciò la deve cambiare periodicamente con una più grande, che poco prima della muta è già pronta ma sotto quella vecchia.
Qualche giorno prima del cambiamento, in genere questi animali modificano il proprio comportamento, perdono l’appetito e cercano di inzupparsi d’acqua perché cambiando la pelle subiranno una notevole disidratazione. Al momento giusto questi rettili rompono il loro rivestimento esterno al livello della testa e cominciano a spingerlo indietro, sfregandolo contro il terreno. L’involucro sottile si rovescia e, non trovando l’ostacolo delle zampe, viene rigettato praticamente intero, come una spoglia che riproduce, squama per squama, il corpo dell’animale.
La frequenza della muta varia da un paio di volte all’anno ad una volta al mese, questo dipende dalle condizioni di alimentazione, dal tasso di crescita, dall’età.
La Natrix natrix muta durante l’estate, prima della muta diviene lenta di riflessi e movimenti, per qualche tempo non si nutre e diventa quasi cieca per l’opacizzazione del rivestimento epidermico degli occhi.
La muta è facilitata da un sottile strato di cellule che diventano viscide e hanno un effetto lubrificante all’interno della vecchia pelle (esuvia), questa, una volta abbandonata, ha subito una tale tensione che risulta allungata del 15% rispetto alle dimensioni dell’animale.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*