Big

Qualche giono fa a mensa mentre chiacchieravamo insieme mi avete chiesto del Big Bang.

Non confondetelo, dal suono della parola, con Big Ben, la campana della torre del Palazzo di Westminster a Londra! Potete fare un viaggio sul fiume Tamigi in Google Maps per ammirare il Palazzo.

Torniamo al Big Bang!
La parola bang non ci deve confondere, non dovete pensare a un boom, un’esplosione ha bisogno di uno spazio tutto intorno in cui propagarsi e comprimere l’aria che a esempio può rompere i vetri di un palazzo. L’universo tutto era invece racchiuso in quel piccolo punto. Non sappiamo che cosa sia stato il Big Bang, però di certo non è stato un’esplosione, anche se lo chiamiamo «bang».
🎆 Rai Scuola: il Big Bang (consigliati i primi minuti del video)
🎆 Il Big Bang per i bambini


Vi lascio dopo i video, un link a un sito molto interessante con una linea del tempo dal Big Bang ai giorni nostri, in cui ogni punto è un evento, tratto da Wikipedia.
Non è facile usare il sito, perché occorre conoscere i numeri e i loro nomi anche in inglese, dopo il milione si fa un po’ complicato perché i sistemi di numerazione differiscono. Nei prossimi giorni spero proprio di discuterne con voi.

[Sito segnalato dal maestro Roberto]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*