Professoressa Giovanna e professor Davide

Avevo invitato alcuni di voi a risolvere un enigma tratto dal blog del professor Davide.
La professoressa Giovanna (Sardegna) e il professor Davide (Lombardia) propongono, di tanto in tanto, degli enigmi ai loro studenti attraverso i loro blog.

Trovate l’enigma che vi ho proposto in questo articolo: è il secondo enigma.
Quanti quadrilateri si vedono nell’esagono?
Non ci siete arrivati subito, alcuni hanno contato solo 8 quadrilateri, ma, quando ho detto che ve ne sono di più, avete trovato 12 quadrilateri.
Da alcuni vostri quaderni di brutta copia:

esagono e quadrilateri

esagono e quadrilateri

Nell’esagono dell’enigma del professor Davide ci sono altri quadrilateri un po’ più complessi. Guardate il video. Non servono le parole per capire.

Nei blog del professor Davide e della professoressa Giovanna trovate soluzioni (anche animate con GeoGebra) e solutori.


A proposito del «non servono parole», la vostra maestra a volte è brontolona e vi chiede di guardare mentre si parla e si spiega:  gesti e movimenti sono importanti anche per la matematica, leggete qui.
Oggi infatti vi ho spiegato un proprietà delle operazioni senza parlare. La riprenderemo in seguito.
A giovedì e fate i bravi.

8 thoughts on “Professoressa Giovanna e professor Davide

  1. Bambini, ma che dico, ragazzini:
    B R A V I S S I M I !!!!
    Io dico che “ci date dei punti” 🙂
    Eh, ora aspetto la vostra partecipazione ai nostri nuovi enigmi! Sul nostro blog…
    Mae’, decidi tu, ovviamente. Compatibilmente con i vostri tanti bei lavori…
    baci baci
    g

  2. ehi, scordato il commento al bel video, senza tante parole! 🙂 Bello!
    E, concordo sui gesti e movimenti… Maestra Renata già sa che ricorro anche io…. 🙂
    g

  3. Devo proprio aggiungere anche i miei complimenti! Sono d’accordo con la prof Giovanna: ci date dei punti. E non intendo solo ai miei ragazzi, intendo anche A ME! 🙂
    Molto bello anche il video. Mi sa che lo “ruberò”!
    …ma un gran complimento anche alla maestra non lo vogliamo fare?!

    Ciao!

  4. Grazie, professoressa Gio’ e professor Davide, da parte dei miei alunni soprattutto. Domani, tempo e aula computer permettendo, verremo a spulciare nei vostri blog.

  5. Ho proprio voglia di inviarti un bacione,Maestra Renata.
    Eccolo, al volo! Ti è arrivato?
    maestra ( “m” consapevolmente minuscola) mGm (amo la simmetria) che SA di NON sapere.

  6. Sapere di non sapere è una forma di sapere, quello che induce a imparare sempre.
    Buona domenica, maestra (basta l’etimo della parola ;).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*