Come ricordare le parole

Spesso usiamo degli espedienti per ricordare parole nuove.
Quale parola ci ricorda questo rebus inglese-italiano (3, 5, 8)?

Avete trovato la parola del rebus? È .

L’etimo di una parola invece non è un trucco per ricordare la parola, ma il significato originale della parola. La scienza che studia l’etimo e la storia delle parole è l’etimologia.
L’etimo della parola del rebus, pigmento, è dal latino, pigmentum, derivato da pingĕre «tingere, dipingere». Anche questo ci aiuta a ricordare la parola, vero?

Perché abbiamo parlato del pigmento, una sostanza colorata che non si scioglie in acqua.

Sono sicura che lo sapete. Se non è così, lo ricorderemo domani, cari bambini.

Sottrazione e giochi di parole

dimenoI termini della sottrazione sono abbastanza difficili da ricordare.
Aiutiamoci allora con qualche gioco di parole.
Sì, giochiamo con le parole come sapete fare.

Se è DI MENO, mi DIMENO.

Come si chiama questo gioco di parole? Scopritelo in questo articolo di Splash Ragazzi dove trovate un altro esempio.

Il primo termine della sottrazione mi ha sempre ricordato un’altra parola: il minuetto, e, sorpresa, l’etimo della parola è lo stesso, deriva dal latino minus, più piccolo, di meno dunque. Il minuetto è una danza che si fa a piccoli passi… se è di meno mi dimeno ;-).

Qualcuno ora dimenticherà il minuendo «che è da diminuire»?

E non dimenticate neppure il minuetto.

Georg Friedrich Händel (1685-1759)

Christian Petzold (1677-1733), inizialmente attribuito a Bach. Il primo video qui sotto può diventare un utile esercizio di lettura delle note sul pentagramma. Se fate clic sul menu-fiore in basso a destra potete anche diminuire la velocità a 0.75 oppure a 0.5.

Luigi Boccherini (1743-1805)

Didi e il tesoro colorato

Una semplice e delicata storia per bambini che parla di bambini, tradotta dal prof. Roberto Marcolin, «Didi e il tesoro colorato». La storia originale è stata scritta da Rukmini Banerji, il titolo originale è in lingua hindi⬈: दीदी का रंग बिरंगा खज़ाना.
Fai clic sulle frecce a croce in basso a sinistra e poi per proseguire sulle frecce a lato. Per chiudere usa la crocetta in alto a destra.

Penso che leggeremo insieme a scuola questa storia, o la rileggeremo se vi siete cimentati da soli. Presto.