Passione per gli Egizi

Per chi ama la storia degli antichi Egizi, può sfogliare nella Biblioteca Gallica on-line (la Biblioteca Nazionale francese), i manoscritti e il lavoro preparatorio dell’archeologo ed egittologo Jean-François Champollion, che decifrò per primo i geroglifici egizi nel 1822.

Sierpiński colorato

Questo è il matematico polacco Wacław Sierpiński, (Varsavia 1882-1969) in una foto non a colori 😁.

Naturalmente con il titolo Sierpiński colorato intendevo la vostra seconda costruzione, sulla falsariga di questa, che avete fatto con GeoGebra del frattale il triangolo di Sierpiński.

Ecco dunque l’applet di GeoGebra simile a quella da voi realizzata giorni fa a gruppetti al computer.

L’enciclopedia Wikipedia propone l’immagine di un cagnolino che si itera (iterazione o ricorsione) per disegnare un simpatico triangolo di Sierpinski.

Mi ha fatto venire in mente un triangolo di Sierpiński… felino che avevo realizzato qualche anno fa. Allora lo strumento non funzionava correttamente per un bug, ma ora funziona e ho potuto inserire l’applet nel nostro sito.

geogebra Triangolo di Sierpiński (due applet)

Il doodle e il fenachistoscopio

Oggi il doodle di Google festeggia il 218° anniversario di Joseph Plateau che nel 1832 inventò il fenachistoscopio o fantasmascopio uno strumento ottico che permetteva di visualizzare immagini animate. Lo strumento avrebbe portato in seguito allo sviluppo della tecnica cinematografica.

Eccovi una versione di fenachistoscopio creata con GeoGebra dal professor Jean-Paul una decina d’anni fa.


.

Primo giorno: frattali

I piccoli di classe prima sono venuti a conoscerci mentre eravamo in aula informatica a provare a… far funzionare i nostri computer vecchiotti. Un bimbo ha esclamato: «Oh, state giocando con il computer!» La vostra seriosa maestra ha risposto al bimbo, peraltro con un sorriso, che con il computer anche si lavora.

Abbiamo giocato o lavorato? Chissà. Mentre lavoravam-giocavamo David ha esclamato che gli si era aperto un mondo. Eccoci dunque a esplorare muovendo qualche passo in questo nuovo mondo.

Abbiamo lavorato con il software di grafica Gimp (liberamente scaricabile) e in particolare – dopo aver aperto una nuova immagine dal menu con File, Nuova – abbiamo usato il filtro Render, Frattale IFS. Ricordate che cosa significa la lettera I dell’acronimo?

Vi siete impegnati tutti, un plauso alle bambine che hanno lavorato assieme e aiutato la loro nuova compagna. Benarrivata fra noi, Erilda!

Torniamo a Gimp e alle chiacchierate che abbiamo fatto mentre creavamo i frattali.

Il termine frattale è stato coniato nel 1975 dal matematico polacco naturalizzato francese, Benoît Mandelbrot (Varsavia 1924 – Cambridge 2010).

La foto è di Steve Jurvetson, CC BY 2.0, in Wikipedia.

Continua.